Non basta un sontuoso primo tempo all’Under 15 Bellaria Rugby per portare a casa il risultato dalla trasferta di Torre del Lago, dove i ragazzi di coach Conflitto hanno incontrato sabato i Titani Rugby nella terza giornata della prima fase. I padroni di casa si presentano al via dopo aver vinto agevolmente le prime due gare di campionato e fin dall’inizio fanno capire che la giornata sarà per noi complicata, mettendo in difficoltà i nostri con un buon movimento palla e grande aggressività sui punti d’incontro. Con il passare dei minuti il Bellaria riesce però a prendere in mano il pallino del gioco e a segnare la meta del vantaggio con Di Mauro pronto ad aprirsi un varco dopo un lungo multi-fase di possesso. I Titani non ci stanno e trovano quasi subito il pareggio con una insistita azione corale, ma il Bellaria appare più quadrato e una splendida circolazione di palla destra-sinistra mette l’ala Ciandri in superiorità numerica permettendogli di involarsi e portare l’ovale oltre la linea. Il primo tempo si chiude sul 5-10 in favore del Bellaria, con qualche recriminazione da parte dei nostri che non riescono a sfruttare un paio di buone occasioni per allungare il divario. Nel secondo tempo la musica cambia completamente, i Titani rientrano in campo molto più determinati mentre i nostri, complice anche l’uscita dei due centri per infortunio, perdono lucidità e non riescono più a trovare fluidità di gioco favorendo la sistematica riconquista dell’ovale da parte degli avversari che riescono prima a pareggiare il conto delle mete e poi ad allungare oltre il break. Sul 19-10 e con oltre 10 minuti da giocare c’è ancora la possibilità di rimettersi in partita ma un brutto colpo al terza linea Biagini (niente di grave per fortuna) costringe a una lunga pausa che deconcentra definitivamente i nostri e, alla ripresa del gioco, non riescono a combinare granchè. Subito prima del fischio finale i Titani mettono poi a segno la quarta meta, ininfluente sull’esito del match. Finisce 26-10, dopo una gran bella partita giocata da due squadre decisamente agguerrite. Adesso un fine settimana di sosta e poi ci sarà subito l’occasione del riscatto quando alla Bellaria arriverà il Rosignano, avversario storicamente ostico da superare.

Sono scesi in campo Ercolani, Ciandri, Ferdani, Gradassi, Parlanti, Di Mauro, Marmeggi, Biagini, Pasqui, Crisci, Prex, Adami, Fagiolini, Sardelli, Cerrai, Fiorenza, Gallo e De Panicis. Mete: Di Mauro, Ciandri

Torna in alto