Prima vittoria in campionato per la squadra Seniores che grazie a una grande prestazione regola il Gambassi Rugby, riscattando la sconfitta subita nel match di andata. La squadra, affidata due settimane fa al nuovo coach Riccardo Squarcini, è apparsa fin da subito rigenerata e più sicura di se stessa, ed è riuscita ad esprimere un gioco fluido e preciso evitando quegli errori che spesso nel girone d’andata erano costati punti e partite. Pronti-via e dopo tre minuti è subito meta per il Bellaria, con Alessio Zeggio che sfonda la linea avversaria e schiaccia l’ovale in prossimità della bandierina destra. Migliano, da posizine defilata, manca la trasformazione di pochi centimetri.  La meta subita provoca la reazione degli ospiti che grazie a un pacchetto di mischia molto pesante e fisicamente superiore riescono a prendere metri e  mantenere il possesso palla per parecchie fasi, guadagnando alla fine un calcio da ottima posizione che però non entra tra i pali. Il Bellaria riprende a macinare gioco e arriva subito la seconda meta messa a segno da Dario Campani dopo una gran fuga dell’estremo Alberto Righetti (al debutto oggi con la maglia verdeblu)  che si era bevuto una serie di avversari guadagnando 50 metri di campo in solitaria. Stavolta la trasformazione di Migliano riesce e si va sul 12-0. All’inizio del secondo tempo, dopo un calcio fallito da Migliano, è ancora Righetti che entra di prepotenza all’uscita di una mischia e dopo uno slalom nelle maglie della difesa ospite mette tra i pali l’ovale del 17-0. Stavolta Migliano non sbaglia ed è 19-0. Dopo qualche minuto di equilibrio, con il Bellaria che mantiene comunque il controllo della situazione grazie al preciso lavoro della linea di difesa, è il capitano Alessandro Guerra (che qualche minuto prima aveva subito un brutto colpo alla testa) che a seguito di una touche porta in meta palla e avversario per il 24-0. Migliano trasforma da posizione non facile: 26-0. A questo punto, quando mancavano circa 15 minuti alla fine del match, la reazione del Gambassi e un po’ di rilassamento dei nostri porta gli ospiti a guadagnare campo e trovare una mischia a favore nei 22 metri: ottima uscita dell’ovale e meritata meta, ottimamente trasformata da posizione molto defilata. Ma non c’è più tempo per la rimonta e anzi alla fine è proprio il Bellaria a trovare la quinta meta ancora con Alessio Zeggio che sfonda nuovamente in posizione centrale e deposita in mezzo ai pali. Negli ultimi scampoli di partita non accade più niente e l’arbitro fischia la fine del match: Bellaria batte Gambassi 31-7. Vittoria senza ombra di dubbio meritata, dopo un girone d’andata partito male e finito molto sfortunatamente con due match persi a tempo scaduto. I ragazzi hanno ritrovato la serenità nel giocare in maniera semplice ed efficace, sfruttando alcune ottime individualità in fase offensiva e difendendo in maniera pulita seppur con grosse difficoltà in mischia dovute alla maggior prestanza fisica degli avversari e nonostante tante assenze. Domenica prossima i ragazzi andranno a far visita agli Etruschi, affamati di vittorie, in un campo da sempre difficile per tutti, ma con la consapevolezza di poter continuare sulla linea vista oggi.

Torna in alto